“Ti ho vista fare giochi con lo specchio,
aver fretta di esser grande e poi voler tornare indietro quando non si puó.
Ti ho vista vergognarti di tua madre,
fare a pezzi il tuo cognome,
sempre senza disturbare,che non si mai
Ti ho vista stare dietro a troppo rimmel,
dietro un’altra acconciatura,
eri dietro una paura che non lasci mai.”
Ligabue,Quella che non sei

siamofottutamenteimperfetti
Ma quali cazzo di anni stiamo vivendo? Quelli di Miley Cirus che canta su una palla demolitrice, o di quello psicopatico di Chris Brown che picchia Rihanna? Dove sono finiti gli anni dei figli dei fiori che predicavano pace, amore e libertà? E non ditemi che gli hippie non hanno rivoluzionato tutta quella merda, perchè non ci credo neanche sotto tortura. Pensate a quegli anni felici, ai Beatles, ed a Woodstock. Cosa ci facciamo, noi, ora, con i One Direction, se più che cantare recitano, sforzandosi di essere credibili per giornalisti e cazzi vari? Cosa ci facciamo con i concerti di Babaman e Fabri Fibra, se alla fine, nel parcheggio le ragazze vengono stuprate? Noi abbiamo bisogno di quegli anni con i viaggi on the road, della rivoluzione sessuale, delle ragazze che si vestono come i ragazzi, e dei ragazzi che si pettinano come le ragazze. Siamo la generazione di Tumblr, ma cosa ci facciamo, se poi, i blogger fanno a gara a chi ha la vita peggiore? Rimettiamoci in sesto, ritorniamo ai tempi in cui nessuno giudicava nessuno. Torniamo alle dichiarazioni d’amore cantate, scritte sul muro con la bomboletta; non fermiamoci alle stupide dichiarazioni su whatsapp che restano solo parole. Siamo la generazione delle manifestazioni contro il governo, di quelle manifestazioni che cominciano alle nove e finiscono alle dieci. Di quelle manifestazioni fatte solo per far bordello, non per testimoniare il proprio dissenso. Ma ve le ricordate le manifestazioni degli universitari, che potevano durare anche settimane intere? Loro riuscivano a far avverare i loro sogni perchè ci credevano, e non accettavano il compromesso. In noi chi ci crede più? Anche noi, abbiamo perso la fiducia in noi stessi. Ma i tempo delle ragazze con i fiori tra i capelli e le sigarette tra le dita, dove sono finiti?
via cerchiamounmodopersopravvivere on tumblr. (via cerchiamounmodopersopravvivere)